Relaying not allowed
by Valentino R.
Ultimo Aggiornamento 18 Ottobre 2003


Domanda:
Sono spesso fuori per lavoro ed utilizzo più inidirzzi e-mail per tenermi in contatto con i miei clienti.
Configurando il mio client di posta elettronica con i dati fornitimi dai miei fornitori di servizio mail, purtroppo non riesco a inviare la posta ma solo a scaricarla.
Quando ci provo, il client mi da un errore: Relaying denied

Risposta:
Se si prova a fare una connessione al proprio server di invio di posta elettronica, tramite il programma telnet (dal prompt dei comandi: >telnet [nome_server_invio_posta] 25), e digitiamo i dati per iniziare ad inviare la nostra amata mail, comparirà quanto segue:

<< MAIL FROM:<user@nomesito.it>
>> 250 MAIL FROM:<user@nomesito.it> OK
<< RCPT TO:<user@sitonome.it>
>> 550 RCPT TO:<user@sitonome.it> Relaying not allowed

Dal gennaio 2000, tutti i fornitori di Internet sono invitati a fornire il servizio di spedizione della posta solo alle persone che si collegano usando linee di proprietà di quel fornitore. Insomma, non è più consentito inviare messaggi usando l'ufficio postale X quando sei collegato dalla rete del provider Y

Ripeto, perché la questione non è banale: se mi trovo a Katmandu e mi collego a Internet posso tranquillamente ricevere la posta, leggendola dalla mia casella italiana, ovunque essa sia. Ma non posso inviare la posta usando i servigi di un ufficio postale italiano: devo trovare un ufficio postale di katmandu e chiedere a lui di inoltrare la mia posta in uscita.

È una normale misura contro lo “spam”, cioè contro l'abuso dei servizi di posta elettronica da parte dei non autorizzati.

Se un fornitore di accesso non segue questa direttiva viene inserito in una RTBHL (real time black hole list). In pratica se un ufficio postale inoltra i messaggi dei suoi utenti anche quando si collegano dall'esterno, allora tutti i messaggi da lui trasportati vengono cestinati da Internet.

La soluzione per l'utente: configura il tuo computer per inviare i messaggi usando i servizi del fornitore con cui sei collegato.

Quando si configura un computer per gestire la posta elettronica, gli si mettono a disposizione due indirizzi (nelle preferenze dell'applicazione): l'indirizzo POP e l'indirizzo SMTP. Il primo è l'indirizzo da cui riceviamo la nostra posta. Non c'è mai bisogno di cambiare l'indirizzo POP. Il secondo è l'indirizzo che usiamo per spedire la nostra posta. Tutte le volte che cambiamo sistema di connessione (per esempio, passiamo da Tiscali a TIN o da Libero a InWind) è indispensabile aggiornare l'indirizzo SMTP.

Questi sono gli indirizzi SMTP più utilizzati in Italia:

Tiscali smtp.tiscalinet.it
TIN, Telecom Italia Net mail.tin.it
Libero mail.libero.it
IOL, Italia On Line mail.iol.it
InWind mail.inwind.it
Wind GPRS um.wind.it

mappa - disclaimer
Elav-Web le tue soluzioni contattaci
Soluzioni Informatiche Soluzioni Informatiche
Sviluppo software WebBased.
Elav-Web la tua soluzione I partner di Elav-Web news dal mondo IT

Frequent Ask Question


Sei il visitatore n° dal 22 settembre 2003.

Valid robots.txt Valid robots.txt Valid HTML 4.01 Transitional Valid CSS!